Sicurezza, sospeso il terzo turno di guardia della Polizia locale

È notizia di questi giorni che la polizia locale ha deciso di sospendere il terzo turno di guardia, a partire dal 1 novembre 2016. Questo dopo che nelle scorse settimane gli agenti hanno denunciato con una comunicazione in Comune la carenza di risorse ed attrezzature, oltre ad un parco autovetture ormai da sostituire o revisionare per garantire la sicurezza stessa degli agenti. È chiaro, infatti, che non si può garantire la sicurezza ai cittadini, se chi è preposto a questa funzione non è messo in condizione di espletare il servizio. Secondo noi è fondamentale ripristinare al più presto il terzo turno istituito ed erogato alla città ormai da molti anni. La lettera di denuncia dei responsabili della polizia locale è stata protocollata in Comune la settimana scorsa e per l'ennesima volta non si comprende per quale motivo non sia stata condivisa con le tutte le forze politiche, né tanto meno con la città. In tal senso chiediamo ancora una volta all'attuale maggioranza maggiore trasparenza e condivisione. Il Pd, comunque, non si ferma solo alla critica: proponiamo di destinare da subito il 50% delle sanzioni amministrative (ovvero le multe), per investimenti su personale, automezzi ed attrezzature determinanti per mantenere un livello di sicurezza e monitoraggio accettabile, ripristinando al più presto il terzo turno. Riteniamo, inoltre, urgente che al più presto ci sia un incontro tra gli agenti di polizia locale, il sindacato e l'amministrazione, per trovare in modo collegiale una soluzione che permetta di superare queste "pericolose" criticità. La giunta Molinari, prima di impegnarsi per realizzare qualsiasi iniziativa di festa, deve investire risorse su questioni di primaria importanza. Una di queste è senza dubbio la sicurezza.