CAMPO LINATE, BASTA PERDERE TEMPO


Siamo venuti a conoscenza che non è stata effettuata l'assegnazione ad una delle due società che hanno partecipato alla gara per la gestione del centro sportivo di Linate, in quanto entrambe le società hanno presentato una documentazione non coerente con quanto richiesto.

Ora appare evidente che se si dovesse istruire un'altra procedura di gara, i tempi si allungherebbero ulteriormente, penalizzando non solo i cittadini che possono usufruire del centro sportivo, ma anche del fatto che più il tempo passa più il centro si deteriora.

Come PD riteniamo che sia importante giungere al più presto ad una soluzione, visto che è da più di due anni che il consigliere Colombo ha ringraziato in consiglio comunale l'Assessore Gatti per la "velocità" con cui si è mossa, e siamo ancora qui, e quindi proponiamo se le norme lo consentono di addivenire ad una assegnazione diretta, utilizzando le ATI ( associazione temporanee d'impresa) con le due società che hanno partecipato al bando.

In sostanza chiediamo che l'Amministrazione si adoperi affinchè si possa trovare un accordo con i soggetti interessati a questa gestione, al fine di dare una risposta positiva alle istanze dei cittadini di Linate e non solo che sono interessati alla soluzione di questa vicenda.

Riteniamo inoltre, che l'Amministrazione ha gli strumenti in grado di "sensibilizzare" le due società affinchè giungano ad un accordo.

In conclusione ribadiamo il nostro giudizio negativo nei confronti della Giunta Molinari ed in particolare dell'Assessore Gatti, per quanto riguarda la gestione del patrimonio comunale e quindi anche dei centri sportivi, ma siccome riteniamo che l'interesse pubblico debba prevalere su tutto, come PD ci siamo sentiti in dovere di formulare questa proposta, in grado di soddisfare i bisogni della collettività.

MOLINARI&CO: ENNESIMO SPRECO DI TEMPO E DI DENARI

La sentenza del TAR che ha visto vincere il Comune di Peschiera contro la società Melograno segna un grave precedente per il nostro Comune. In questo contenzioso si erano espresse delle posizioni diametralmente opposte tra la responsabile del procedimento e la responsabile della centrale unica di committenza.

Si tratta della gara d'appalto per la gestione degli asili nido che vedeva contrapposte due società, questo è naturale ma ciò che fa di questa vicenda un'anomalia è la contrapposizione tra il Comune di Peschiera, che confermava l'assegnazione ad una società (Eureka), e la Centrale unica di committenza di Segrate, a cui fa capo anche il nostro comune, che confermava l'assegnazione all'altra società partecipante (Melograno).
In sostanza due enti che teoricamente dovevano collaborare nel campo degli appalti, non solo non l'hanno fatto, ma anzi hanno determinato un contenzioso finito al Tar
il quale ha sentenziato che la gara va aggiudicata ad Eureka.
Va sottolineato che le responsabili entrate in "conflitto" fanno parte del comune di Peschiera: la D.ssa Perini, responsabile settore servizi sociali, e la D.ssa Bellagamba, segretario comunale e responsabile della Centrale unica di committenza. Quest'ultima si trova in una situazione nella quale il carattere di terzietà non sembra garantito. Proprio per questo tutte le opposizioni hanno presentato una mozione per chiedere di risolvere questo evidente problema nel più breve tempo possibile.
Noi immaginiamo che cosa possa essersi consumato all'interno del comune, in termini di responsabilità, di organizzazione e gli strascichi che tutto ciò può generare. Ma vogliamo rimarcare essenzialmente tre aspetti:

1. i costi delle spese legali fino ad ora per questo contenzioso ammontano a circa 18.000 euro;
2. la gestione degli asili ha vissuto per 4/5 mesi senza una certezza sull'esito della gara producendo quindi un rinvio di eventuali investimenti da parte della società gestore sia in termini materiali, ma soprattutto in nuovi progetti e/o innovazioni;
3. la totale assenza del sindaco Molinari e di alcuni componenti della sua giunta.

Il problema principale del nostro Comune non sono le buche nelle strade, i campi sportivi perennemente chiusi, una biblioteca diventata una chimera, oppure i maggiori costi per il trasporto cimiteri o per la mensa dei moduli scolastici, o peggio ancora 2.700.000 euro di sblocco per investimenti buttati al vento, il principale problema è la pochezza di questa giunta, e soprattutto della Sindaco, nel prendere decisioni, nell'assumersi responsabilità, nell'affrontare i problemi. Per loro la "colpa" di ciò che non va è sempre degli altri: dei funzionari, del patto di stabilità, delle procedure ecc.
Questa giunta sta facendo "morire" Peschiera, perché non ha un progetto per la città e spreca risorse importanti.
Per un Sindaco e più in generale per chi fa politica, è essenziale essere competenti, responsabili e concreti, tre caratteristiche assolutamente inesi
stenti per Molinari &C.

LA GIUNTA MOLINARI BUTTA VIA 

3 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTI


I consiglieri Pd Luca Zambon e Lorenzo Chiapella
I consiglieri Pd Luca Zambon e Lorenzo Chiapella

A quasi metà mandato dell'amministrazione Molinari, il Partito Democratico sottolinea la situazione davvero critica in cui versa il Comune di Peschiera Borromeo.

Il Bilancio del 2017 segna l'ennesima battuta d'arresto che avrà conseguenze per i prossimi anni.

Il governo nazionale ha dato la possibilità al nostro Comune di utilizzare circa 2 milioni e 800 mila euro, dal nostro avanzo pubblico

Ma di queste risorse, a causa di una mancata programmazione, la giunta Molinari ha utilizzato solo 600mila euro.

Parte delle risorse erano destinate alla scuola materna di San Bovio ma è ormai chiaro che per i prossimi due anni questa opera non sarà realizzata.

Non aver portato a termine l'iter per utilizzare tutte le risorse che il governo ci aveva concesso, porterà ad una sanzione per il nostro Comune, con conseguente danno erariale.

Le brutte notizie non sono o finite, purtroppo: 1 altro milione di euro per le spese ordinarie non é stato utilizzato ed è andato perso nel bilancio 2017.

Per concludere è pessima anche la gestione delle 200mila euro ottenuti dalla giunta con un via libera ad una variante del PGT nel settembre 2017. Questi soldi, derivati dagli oneri di urbanizzazione, non sono stati utilizzati e si è persa così l'ennesima occasione per investire sui servizi.

Erano anni che non si vedeva un bilancio così scadente e viste anche le future sanzioni, non possiamo aspettarci miglioramenti.

I dati sono allarmanti, le risorse c'erano ma non sono state utilizzate.

Amministrando in questo modo anche le ordinarie manutenzioni, dall'asfalto alla gestione del verde diventano complesse e il ritardo che Peschiera Borromeo sta accumulando nei confronti dei comuni a noi limitrofi (San Donato Milanese, Segrate) diventa sempre più evidente.

CAMPI SPORTIVI, COMMISSIONE CONSILIARE APERTA AL PUBBLICO

Lunedì 11 dicembre alle ore 18, presso la sala consiliare del comune di Peschiera Borromeo, tutti i cittadini potranno partecipare alla commissione convocata dalle opposizioni per trovare una soluzione allo stato di degrado dei campi sportivi della città.
In particolar modo si tratterà del Campo sportivo di Linate e il Campo sportivo di Mezzate.
Due esempi del nostro patrimonio comunale lasciato ormai a se stesso per cui ad oggi nulla è stato fatto. Per mettere fine a questo immobilismo, il Partito Democratico e tutte le forze di opposizione hanno deciso di convocare una commissione speciale, per discutere con l'attuale maggioranza sul futuro dei campi sportivi.
Dobbiamo trovare una soluzione e trovarla il più velocemente possibile per fermare il degrado 

Il Circolo Moro-Berlinguer

Primarie, la democrazia è qui: grazie!

di Lorenzo Chiapella

"Sono davvero contento. A meno di 12 ore dall'esito delle elezioni primarie più del risultato che ha confermato Renzi alla guida del Pd, mi resta negli occhi la bella giornata di partecipazione di cui ha dato prova, ancora una volta, la nostra comunità. Vedere la nostra gente venire ai seggi che abbiamo organizzato a Peschiera è stato gratificante. 745 voti, di cui 642 per Renzi, 100 a Orlando, 3 schede nulle: questo l'esito finale. Questi numeri, da soli, non raccontano episodi che mi hanno emozionato e che voglio riportarvi. Come quello di una signora che con gli occhi umidi mi ha raccontato di avere una pensione bassa ma che poi ha versato 10 euro per finanziare la formazione dei giovani del Pd. O come quella di due giovanissimi, due 17enni che si sono pre-iscritti per poter votare e che timidamente ma con convinzione hanno preso parte ad un'esperienza politica coinvolgente. Tutto questo mi dà la certezza che in futuro bisogna continuare, anche con maggiore impegno, a costruire la nostra casa comune: il Pd. Il partito che non rinuncia alla democrazia, alla partecipazione, ai valori etici, all'idea ottimista di futuro. Con questi sentimenti mi sento di abbracciare tutti voi".

Lorenzo Chiapella - segretario Pd Peschiera Borromeo

Primarie del 30 aprile 

Scegli il segretario: in corsa Orlando, Emiliano, Renzi

                                                   Vota dalle 8 alle 20

Il PD è un partito democratico nel nome e nei fatti. 

Democrazia e partecipazione prendono forma nel prossimo appuntamento: le PRIMARIE del 30 APRILE per eleggere il segretario nazionale aperte al voto di tutti coloro che condividono i nostri progetti. Abbiamo aumentato i seggi disponibili sul territorio di Peschiera. Si potrà votare a: 

Bettola Bellaria Circolo Pd Moro-Berlinguer, 

via  Ca'Matta 2 (sezioni: 1-2-3-4-5-6-20)

Zeloforamagno Circo Orfei

via Carducci (sezioni : 7-8-9-10-11-12)

Mezzate Bellingera Canzo Spazio Agorà

piazza della Costituzione (sezioni: 13-14-19)

San Bovio Centro Civico

via Trieste 37 (sezioni : 16-17-18-21)

Linate Centro Calipari

via delle Rimembranze 18 (sezione: 15)

Qui di seguito il link del sito del Pd nazionale che disciplina il voto delle primarie per gli elettori fuori sede

https://www.partitodemocratico.it/partito/delibera-n-37-voto-sede/

Vi aspettiamo!

Peschiera sceglie Renzi

       L'86% degli iscritti ha votato per il segretario uscente
              Primarie aperte a tutti, il 30 aprile!

La convenzione del nostro circolo in cui hanno votato gli iscritti del Pd locale è stata molto partecipata e ha espresso un risultato chiaro. Ecco i dati:

103 iscritti, 71 votanti

Orlando 9 voti
Emiliano 1 voto
Renzi 61 voti

I 5 delegati che rappresenteranno i voti del circolo alla convenzione metropolitana risultano:

Claudia Bianchi
Carlo Frioli
Catia Diana Cognata
Carmine Autuori
Caterina Maria Fini

Prossimi appuntamenti

Ci vediamo a Peschiera

DOMENICA AL CIRCOLO,

SABATO AL MERCATO

Ogni domenica vi aspettiamo al Circolo (10,30-12,30) per ascoltarvi, parlare, confrontarci e raccontarvi le nostre iniziative per la città.
Molto spesso siamo anche al Mercato al sabato mattina.


DOMENICA 2 APRILE 

CONGRESSO DEL CIRCOLO PD DI PESCHIERA BORROMEO


Dalle ore 10 del mattino c/o la sede del Circolo Moro-Berlinguer in Via Ca' Matta 2, Peschiera ci sarà la presentazione delle

TRE MOZIONI A SOSTEGNO DEI CANDIDATI SEGRETARIO:  

ORLANDO - EMILIANO - RENZI 

Dalle ore 11.30 fino alle ore 15 VOTAZIONE APERTA PER GLI ISCRITTI  

(Appuntamento al 30 aprile per le primarie aperte a tutti. Vi informeremo sugli orari, le sedi e le modalità del voto). A presto!

Le news 

Le nostre idee, le nostre proposte per Peschiera